Riprendersi da una sbronza è dura!

I migliori rimedi contro una sbornia pesante

Tutte le sbronze prima o poi passano, soprattutto se sai come affrontarle

Un buon bicchier di vino è la soluzione giusta se si tratta di brindare a cose belle, ma eccedere con i festeggiamenti non è mai saggio perché- oltre al famigerato cerchio alla testa- ti ritroveresti vittima della tipica ed imbarazzante amnesia post sbronza, quella capace di gettar nebbia su tutto ciò che l’ha preceduta e capace di consegnarti a figuracce epiche.
Quindi, il primo grande consiglio è…BEVI BENE, BEVI IL GIUSTO E CONSEGNA LE CHIAVI DELLA TUA AUTO ALL’ASTEMIO DEL GRUPPO e se proprio dovesse scapparci un bicchiere di troppo…eccoti i nostri suggerimenti per uscirne quanto prima 😉

Cosa non fare per riprendersi da una sbronza

Partiamo da ciò che è meglio evitare, ovvero i famigerati rimedi popolari che è meglio scansare come la peste per evitare che a danno si aggiunga danno.

  • Il famoso ‘richiamino’, cioè bere alcool in piccola quantità quando ci si sveglia come se assumessimo un antidoto: altro non è che una leggenda ed in nessun modo si rivelerebbe risolutivo.
  • Oppure bere Coca Cola, caffè e succo di limone per attenuare il mal di testa…un mix capace di sgrassare una friggitrice, figuriamoci quanto possa giovare alla vostra già provata mucosa gastrica. 
  • Non fare una doccia fredda! Lo sbalzo di temperatura può farti sentire più vigile, ma non riduce gli effetti dell’alcool; al contrario, se sei molto ubriaco o addirittura prossimo al coma etilico- cosa che non ci auguriamo- il freddo potrebbe innescare uno stato di shock.
  • Niente caffeina.  Proprio come la doccia fredda, una tazza di caffè ti fa solo sentire più sveglio e non fa smaltire l’ubriachezza, né abbassa l’alcolemia, causa disidratazione e potrebbe quindi peggiorare i postumi della sbornia.

Scansate, quindi, le fake news che popolano la rete…veniamo alle dritte che potrebbero realmente giovarvi a smaltire la sbornia:

Cosa è invece opportuno fare per recuperare da una sbronza massacrante?

  • Bere molta acqua! È il metodo antico e sempre affidabile per combattere la disidratazione che solitamente causa il terrificante mal di testa tipico del post.
  • Anche i frullati a base di latte sono una buona soluzione perché sanno restituirvi, oltre all’acqua, anche sali minerali. 
  • Assumere un estratto di carciofo e cardo mariano (li trovate in qualsiasi supermercato o nell’erboristeria sotto casa, quindi non avete scuse!)
    Questi due vegetali hanno potenti capacità depurative e diuretiche e sono conosciuti come sober- up pills, letteralmente ‘pillole per far passare la sbornia’…direi che fanno al caso vostro.
  • Se la nausea vi tormenta, dateci dentro con le tisane allo zenzero. È efficace contro la nausea e il vomito; vi darà un sollievo immediato dai disturbi della sbornia, stabilizzando i livelli di glucosio nel sangue.
  • Nelle 24 ore successive mangiate leggero! L’alcol in circolazione nel corpo scombussola l’intero sistema metabolico, appesantisce stomaco e fegato e riduce nell’organismo la presenza di vitamina B, utilizzata dal fisico per depurarsi dall’etanolo: frutta fresca con pane & marmellata o miele andranno benissimo!
  • Se non potete far a meno delle proteine, mangiate delle uova: sono un alimento perfetto per combattere i disturbi della sbornia, perché contengono un amminoacido chiamato cisteina capace di depurare l’organismo dalle tossine accumulate a causa del consumo eccessivo di alcol. Liberando il corpo dalle tossine, le uova possono aiutarvi a rigenerare l’organismo e a darvi nuovo vigore purché le cuciniate con pochi grassi perché potrebbero darvi nausea…e dovreste tornare a ricorrere allo zenzero.
  • Almeno per oggi…godetevi il divano! Evitate di fare sport: l’alcol causa ipoglicemia…potreste ritrovarvi stesi sul tapis roulant! Meglio limitarsi ad una passeggiata rilassante se proprio non potete farne a meno.
  • Cercate di non pensarci troppo su! I postumi della sbornia possono portarvi a sprofondare in mood negativi o farvi perdere voglia di alzarvi dal letto. Reagite con un pizzico d’indifferenza: può essere un sistema efficace per convincere la vostra mente che è tutto si sta sistemando.
    Avrete tempo per rifletterci su!

Si! Scatta l’angolino della paternale, ma decisamente in stile Drop: ad esagerare non c’è gusto e ci si dimentica ciò che di bello c’era da festeggiare.
Quindi…gocce buone, poche gocce e gocce scelte su Drop 😉
Droplet: Simo
(Thanks to: ternitoday.it, wikihow.it)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *